Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com
mostre

Peggy Guggenheim, trent’anni da dogaressa

Il legame della collezionista americana con Venezia attraverso 60 opere

Venezia. «Se c’è qualcosa che può rivaleggiare in bellezza Venezia, è il suo stesso riflesso al tramonto sul Canal Grande», disse Peggy Guggenheim, la gallerista e collezionista americana che nel 1947, due anni dopo la tragedia del secondo conflitto ...

Federico Florian, settembre 2019

Marisa Merz ermetica e poetica

Una retrospettiva alla Collezione Olgiati curata dalla figlia Beatrice

Lugano (Svizzera). «La marginalizzazione socioculturale ha impedito che le sue opere circolassero e ottenessero il debito riconoscimento»: così Tommaso Trini, profondo conoscitore dell’opera di Marisa Merz spiegava l’anomala collocazione in sede istiuzionale ...

Franco Fanelli, settembre 2019

Allo Stedelijk i migranti che hanno fatto il ’900

Chagall, Picasso, Mondrian e gli altri a Parigi: le storie di 50 grandissimi «expat»

Amsterdam (Paesi Bassi). Ci sono personalità fortunate a cui la Storia concede il beneficio di essere ricordate per il proprio lavoro più che per le loro origini. È il caso di alcuni giovani aspiranti artisti che cent’anni fa lasciavano il loro Paese per recarsi ...

Bianca Bozzeda, settembre 2019

Dürer ritorna all’Albertina

Data la fragilità delle opere esposte, la mostra non verrà presentata altrove

Vienna. Christof Metzger lo sottolinea: la mostra con la sua curatela, che l’Albertina dedica ad Albrecht Dürer dal 20 settembre al 6 gennaio, non è in alcun modo un remake della grande esposizione proposta dal museo viennese nel 2003, in occasione della riapertura ...

Flavia Foradini, settembre 2019

Paolo Icaro: la scultura mette le ali

La cronologia spazia dal 1964 a oggi, dunque coglie Icaro nei suoi esordi, contrassegnati dalla scelta di una materia povera, fragile, ma estremamente sensibile come la terracotta

Torino. Amalfi, 1968: Paolo Icaro, nella storica mostra «Arte povera più azioni povere», si arma di cemento e cazzuola e con la sapienza del muratore ripristina lo spigolo sbrecciato di un palazzo antico. In quell’umilissima performance è racchiusa una delle ...

Franco Fanelli, settembre 2019

Palmira alla Ny Carlsberg Glyptotek

Un’impareggiabile collezione danese, oltre 100 pezzi, di sculture funerarie risalenti ai primi tre secoli d.C.

Copenaghen. La tragica guerra di Siria ha di nuovo richiamato i riflettori dei media su Palmira, l’oasi ai margini orientali dell’impero romano tra l’Eufrate e il Mediterraneo, diventata celebre per le sue rovine monumentali, per la sua arte raffinata in cui ...

Giuseppe Mancini, settembre 2019

Massimo Listri al Forte Belvedere

Purezza e disfacimento, rigore e rovine, eternità e transitorietà nelle immagini del fotografo fiorentino

Firenze. Per la mostra «A Perfect Day», in corso fino al 20 ottobre e curata da Sergio Risaliti negli spazi di Forte Belvedere a Firenze, Massimo Listri (1953) presenta una nutrita selezione di opere recenti. La rassegna è articolata sui due piani del grande ...

Laura Lombardi, settembre 2019

La dinastia fiorentina dei Signorini

A Palazzo Antinori Giovanni («il Canaletto fiorentino») e Telemaco, attori di una città in fermento

Firenze. «La Firenze di Giovanni e Telemaco Signorini» (dal 19 settembre al 10 novembre), a cura di Elisabetta Matteucci e Silvio Balloni, è un progetto che nasce dalla scoperta di un carteggio inedito tra Telemaco Signorini, il padre Giovanni e il fratello ...

Laura Lombardi, settembre 2019

WopArt: quest’anno non solo «di carta»

Alla fiera di Lugano, giunta alla quarta edizione, si accettano anche dipinti (ma solo col disegno accluso)

Lugano (Svizzera). Quarta edizione e molte novità per WopArt - Work on Paper Fair, la fiera internazionale d’arte dedicata alle opere su carta fondata da Paolo Manazza, che si tiene nel Centro Esposizioni Lugano dal 19 al 22 settembre. Non solo WopArt 2019 ...

Ada Masoero, settembre 2019

El señor Boldini alla Fundación Mapfre

L’iter di Boldini, presentato nella sua interezza dagli esordi macchiaioli alla sua affermazione di ritrattista mondano

Madrid. Giovanni Boldini (Ferrara 1842-Parigi 1931), il più grande e prolifico tra gli artisti italiani residenti a Parigi nella seconda metà del XIX secolo, godette in vita di prestigio internazionale. In Spagna egli si recò una prima volta nel 1889 con Degas, ...

Francesca Dini, settembre 2019
 

Ricerca


GDA settembre 2019

Vernissage settembre 2019

Il Giornale delle Mostre online settembre 2019

Ministero settembre 2019

Guida alla Biennale di Firenze settembre 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere a Firenze 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012