REDAZIONE

A conclusione del restauro le sei opere del pittore piemontese del Settecento sono visibili nel Duomo di Torino, prima di tornare in permanenza nel Museo Diocesano

Redattori, corrispondenti, collaboratori e lettori di «Il Giornale dell’Arte» sono i nostri esploratori e investigatori delle occasioni, eccezioni e stranezze che ogni mese il mercato internazionale dell’arte continua a offrirci

Il 150mo anniversario dell’Impressionismo e il centenario del Surrealismo a Parigi, i cent’anni di Tàpies a Madrid, la Biennale a Venezia, l’Arte povera da Pinault, Michelangelo e i suoi rivali a Londra

Ottanta gallerie da dodici regioni, sei mostre collaterali, talk, installazioni e un focus sull’editoria nell’appuntamento a cura di Gianni Zucca e Sergio Radici

A Mel, nel Bellunese, dipinti di tre secoli per sensibilizzare sul valore e la tutela del prezioso elemento

Responsabili di istituti di istruzione superiore, direttori di museo, artisti e restauratori hanno dibattuto sulla conservazione dei mosaici e sull’uso di questa tecnica nell’arte contemporanea. La Scuola di restauro dell’Accademia di Belle Arti ha presentato il cantiere del mosaico del Salottino di Maria Amalia di Sassonia nella Reggia di Portici

Il ministro Sangiuliano lì ha scelti da una terna proposta dalla Commissione giudicatrice. Nuove nomine anche nei musei di seconda fascia

A vent’anni dalla prima monografia dedicata al pittore, illustratore e grafico marchigiano, una mostra indaga le sue relazioni con Vittore Grubicy e l’entourage divisionista livornese

Articoli precedenti

Cento musei da visitare senza code e risparmiando, con un’app per tracciare il proprio itinerario nella città che non dorme mai

La cittadina ai piedi della collina torinese ospita un percorso espositivo diffuso su cinque sedi cittadine con autori che dal secolo scorso ad oggi hanno sperimentato le potenzialità della materia

Allemandi e «Il Giornale dell’Arte» alla Torino Art Week e tutti gli appuntamenti da non perdere in città selezionati dalla nostra redazione

Dante, Buzzati, Calvino e Rigoni Stern: quattro Percorsi Letterari tra magnifiche valli in provincia di Bergamo, per salire nel profondo