CARLIE PORTERFIELD

Il totale della vendita è stato inferiore alla stima, ma ha rappresentato un aumento del 24% rispetto all’asta equivalente del 2023

Ha una stima di 18 milioni di dollari un’enorme tela realizzata «a quattro mani» dai due artisti

Jeffrey Gibson, il primo artista indigeno ad avere una mostra personale nel Padiglione statunitense, mescola motivi nativi americani con materiali moderni per indagare questioni di identità e storia

Durante la vendita serale, 27 lotti hanno fruttato 10,9 milioni di sterline, senza diritti, ma tre opere sono state ritirate e altre tre non sono state vendute

La fiera, fondata nel 2012, è uno dei più grandi eventi satellite della Miami Art Week e in precedenza ha avuto una seconda edizione a San Francisco

Le opere, di proprietà di Pieter e Olga Dreesmann, di norma sarebbero state consegnate a una casa d'aste. Saranno invece vendute da Ward Moretti

Eugenie Tsai, Robyn Farrell e Lauren Cornell guideranno le iniziative curatoriali del prossimo appuntamento newyorkese

La casa d’aste londinese ha incassato un totale di 96,5 milioni di sterline in occasione delle due aste serali della Frieze Week

Articoli precedenti

Il dipinto del 1948 è stato «svincolato» dall’Art Institute di Chicago, che lo vende tramite Sotheby’s e può così procedere all’acquisizione di altre opere

Il prezzo, fissato dalla galleria Modern Artifact di Minneapolis, «non è per la vendita», poiché il dipinto del 1983 ora parte in tournée. Era stato realizzato nel primo episodio del programma «The Joy of Painting»

A novembre la casa d’aste disperderà a New York un centinaio di opere appartenute alla defunta collezionista, tra cui un Picasso da 120 milioni di dollari. Stima totale: 400 milioni di dollari

Alla prima edizione dopo l’acquisizione da parte di Frieze, le vendite della maggior fiera d’arte di New York sono iniziate in modo vivace, anche se rimangono dubbi sui cambiamenti che apporterà la nuova proprietà

Una dispersione miscellanea da Christie’s spalmata in vari giorni a partire dall’11 ottobre. La maggior parte dei lotti è stata acquistata nel XIX secolo dal barone James Mayer de Rothschild

Il defunto marito della ricca mecenate d’arte austriaca divenne miliardario durante l’«arianizzazione» della Germania nazista

Con un ufficio e una «viewing room», la galleria fa il suo primo ingresso permanente negli Usa, dopo l’apertura di una sede a Londra

Il dealer, colonna portante della scena galleristica di Los Angeles, gestiva lo spazio con Tim Blum dal 1994

Mostra altri