I fondamenti di una Fondazione fondamentale

Jenny Dogliani |  | Torino

Tra i principali sostenitori del sistema dell’arte contemporanea torinese vi è la Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea Crt, uno dei pilastri di Artissima alla quale contribuisce, oltre che con il budget messo a disposizione per lo shopping in fiera di Castello di Rivoli e Gam (15 le opere scelte lo scorso anno da Carolyn Christov-Bakargiev per un valore commerciale di 450mila euro), anche con un programma di ospitalità per curatori «con portafoglio» di importanti musei stranieri.

Ad Artissima, nello spazio «In Mostra» curato da Simone Menegoi, è esposta la fotografia «New York 1957» di Ugo Mulas, una della circa 750 opere di oltre 180 artisti raccolte dalla Fondazione in poco più di dieci anni con un investimento totale di 36 milioni di euro, uno degli investimenti più ragguardevoli del mondo in favore del contemporaneo.

La fiera è inoltre l’occasione per presentare i molteplici progetti autunnali della Fondazione, a incominciare da Zonarte, il network dei dipartimenti educazione delle principali istituzioni torinesi votate al contemporaneo che annunciano il programma di incontri, eventi e workshop che comprende l’«Education_Art/Contest», un progetto partecipato finalizzato a costituire un glossario scientifico per la ricerca storico artistica e le pratiche di educazione all’arte.

In quest’ambito si inserisce anche il secondo ciclo di lezioni di arte contemporanea di Francesco Poli intitolate «Dove va la scultura contemporanea», alla Gam il 15 e 22 novembre (ore 18, ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria). Da non dimenticare Resò, IV edizione del programma internazionale di residenza presentato con la conferenza «Let’s Talk Resò» (Meeting Point di Artissima venerdì 4 novembre alle 12,30) e con un lavoro di Flavio Palasciano e Mattia Macchieraldo (nello spazio In Mostra), e la quinta edizione del corso per curatori «Campo». Organizzato dalle Fondazioni Crt e Sandretto Re Rebaudengo, esso offre tre tirocini semestrali nell’organizzazione di Artissima, Nest e al Castello di Rivoli. Tra i meriti di Fondazione Crt infine il sostegno ai principali appuntamenti della settimana dell’arte contemporanea torinese, da Contemporary Art Torino Piemonte a Ouverture (opening collettivo delle gallerie del circuito Tag-Turin Art Galleries), The Others, Nest e Dama.

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Jenny Dogliani