Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Aste

Per il Salon du Dessin centinaia di disegni in asta

Artcurial, Christie's e Sotheby's hanno preparato vendite tematiche nei giorni della fiera

«Senza titolo», di Francis Picabia, del 1927-28 (particolare). © Sotheby's

Parigi. Durante il Salon du Dessin (dal 27 marzo al primo aprile al Palais Brongniart), che ogni anno attrae collezionisti e mercanti d’arte da tutto il mondo, numerose sono le aste mirate che disperdono centinaia di fogli antichi e moderni di alta qualità. Le vendite delle tre principali case d’asta parigine si tengono tra il 27 e il 28 marzo.

Sono due quelle da Sotheby’s, il 28 marzo. L’una, di una collezione di un privato londinese, comprende fogli da Guercino a Picasso e un’interessante selezione di ritratti, tra cui il bel Baudelaire che Matisse realizzò nel 1944 (100mila-150mila euro). In catalogo anche una «Testa grottesca» di Jusepe de Ribera (40mila-60mila) e una «Testa d’indiano d’America» di Tiepolo (25mila-35mila). Nella stessa collezione figura uno splendido foglio recto-verso di Picasso, del 1971, con un «Nudo sdraiato» (200mila-300mila).

L’altra collezione appartiene a un intellettuale e scrittore francese, Marcel Arland, Prix Goncourt nel 1929. Tra i lotti principali, opere di Chagall e Soutine, un pastello di Berthe Morisot, «Giovane donna che coglie le ciliegie» del 1891 (300mila-500mila) e un acquarello di Picabia del 1927-28 (120mila-150mila).

Il 27 e 28 marzo Christie’s disperde più di 300 disegni antichi e moderni. Circa un centinaio appartengono alla collezione del banchiere svizzero e mecenate Jean Bonna, che ruota intorno a una delicata «Testa di giovane donna» di Raffaellino del Colle, allievo di Raffaello, che fu esposta al Metropolitan di New York nel 2009 (250-350mila). Tra i disegni moderni, l’originale «L’Aiguillon» di Magritte del 1943 (40mila-60mila) e «L’italiana col fiore» di Picasso, un acquarello realizzato a Roma nel 1917 (150mila-250mila).

Altre opere sono di Balthus, Maillol, Maurice Denis e Renoir. Al di fuori della vendita Bonna, sono battuti un’importante gouache di Chagall, «La Danza», del 1928, stimata 600-800mila euro, e una «Donna uccello» di Miró del 1975 (200-300mila).

Da Artcurial, il 27 marzo, va all’asta una bella selezione di fogli di artisti italiani. In catalogo figura in particolare un raro foglio recto-verso con studi di nudi maschili realizzati a inchiostro dallo scultore fiorentino Baccio Bandinelli (1493-1560). Una di queste figure ricorda il Cristo della «Deposizione di Gesù» di bronzo conservata al Louvre. Il foglio è stimato 30-40mila euro, così come un «Ulisse e Nausicaa» di Giulio Romano (1495-1546) in inchiostro scuro e uno «Studio di san Francesco» in sanguigna di Giandomenico Tiepolo (1727-1804), con schizzi di drappeggi sul retro.

È stimato infine 25-30mila euro un album di 60 pagine con 247 disegni, realizzati con tecniche diverse, di Giovanni Battista Ricci, detto il Novara (1537ca-1627), per lo più copie di opere di maestri italiani.

Luana De Micco, da Il Giornale dell'Arte numero 395, marzo 2019


Ricerca


GDA aprile 2019

Vernissage aprile 2019

Il Giornale delle Mostre online aprile 2019

Vedere a ...
Vedere a Milano aprile 2019

Focus on Design

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012