Ci chiamiamo Italian Council, eroghiamo premi

Federica Galloni rilancia il programma di sostegno all’arte contemporanea italiana

Federica Galloni
Federico Castelli Gattinara |  | Roma

Era l’autunno 2016 quando il Mibac annunciò l’istituzione dell’Italian Council, progetto di sostegno all’arte contemporanea italiana nato sull’esempio di British Council e Mondriaan Fund olandese «sia per incrementare le collezioni pubbliche attraverso la promozione e l’acquisizione di opere di artisti italiani contemporanei, sia per rafforzare la presenza dei nostri autori sulla scena internazionale». Ideato dalla Direzione generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane guidata da Federica Galloni, da allora è cresciuto molto: in 5 edizioni sono arrivate 220 proposte da musei, enti pubblici e privati senza scopo di lucro, università, fondazioni e associazioni culturali non profit di 60 Paesi, con 40 progetti selezionati. Ora si rinnova completamente. Federica Galloni ci illustra le politiche della Direzione generale di cui è a capo dal 2015.

Partiamo dall’Italian Council.
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Federico Castelli Gattinara
Altri articoli in ARGOMENTI