Arte, scienza, Montagna e Brustolon

Il Museo Civico riapre nel settecentesco Palazzo Fulcis e riporta a casa tre opere di Sebastiano Ricci

Elena Franzoia |  | Belluno

Il nuovo Museo Civico riapre a Palazzo Fulcis il 26 gennaio. Grazie alla concessione al Comune dell’edificio da parte di Fondazione Cariverona, attuale proprietaria, viene così restituito alla collettività non solo un grande e moderno museo, ma anche la più importante testimonianza architettonica settecentesca della città, risultato dell’accorpamento di tre edifici esistenti operato nel 1776 dall’architetto Valentino Alpago-Novello. 

Il nucleo principale del complesso conserva importanti decorazioni a stucco sei-settecentesche ed era originariamente arricchito da tre opere di tema mitologico commissionate nel 1702 a Sebastiano Ricci da Pietro Fulcis quando divenne, appena sedicenne, cavaliere di Malta. Oggi di proprietà del Museo Civico dopo le dispersioni seguite all’estinzione della famiglia, le tre opere torneranno dunque nella loro sede originaria. 

Il lungo intervento di restauro del
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Elena Franzoia