Un museo Thyssen per la pittura catalana

Dopo anni di trattative, finalmente il Museo Carmen Thyssen di Sant Feliu de Guíxols (Girona) è una realtà

Roberta Bosco |  | Sant Feliu de Guíxols

La baronessa, vedova di Hans Heinrich Thyssen-Bornemisza de Kászon, e Carles Motas, sindaco della località della Costa Brava, hanno firmato l’atteso accordo approfittando dell’inaugurazione della mostra allestita nel Monasterio de Porta Ferrada che da sei anni ospita le attività estive dell’Espai Carmen Thyssen, sarà il nucleo della pinacoteca che occuperà anche una nuova costruzione. Per questo motivo, la nuova sede della collezione di pittura catalana dell’Ottocento e del Novecento, che la baronessa Thyssen non ha esitato a definire «la più importante del mondo», non potrà essere inaugurata prima del 2020.

L’operazione costerà 6 milioni di euro, interamente finanziati dal Comune di Sant Feliu, che ha appena acquistato per 740mila euro i giardini intorno al monastero. Il Museo Carmen Thyssen avrà a disposizione un fondo, completamente gratuito, di 400 dipinti, ma ne custodirà circa
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Roberta Bosco