Le due rivali delle Italian Sales

Mariolina Bassetti e Claudia Dwek presentano le loro aste londinesi. Tra i nuovi, Tano Festa, Giosetta Fioroni e Carol Rama. Fontana quasi una rarità

Michela Moro |  | Londra

Le Italian Sales di Londra sono ormai uno snodo per l’arte italiana contemporanea, motore, traino e scoperta, o meglio proposta, per artisti meno conosciuti in campo internazionale. Sotheby’s e Christie’s offrono in ottobre un totale di 106 lotti, 47 per Sotheby’s e 59 per Christie’s, che ben fotografano la situazione attuale; le due aste sono la summa di scelte molto meditate e calibrate in base al mercato, che muta rapidamente e del quale bisogna captare i movimenti.

Dopo aver realizzato nel 2015 il miglior risultato di sempre, Christie’s propone un’asta diversa rispetto alle precedenti. «Offriamo uno spaccato della seconda metà del XX secolo, senza opere moderne e guardando al futuro», dice Mariolina Bassetti, presidente di Christie’s Italia e direttore internazionale del Sud Europa, Arte Contemporanea, «includendo artisti come Tano Festa, Giosetta Fioroni e Carol Rama mai presentati
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Michela Moro