Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Aste

La collezione di George Michael

Oltre 200 opere della raccolta del cantante in asta da Christie’s

George Michael. © Rankin

Londra. Il 14 marzo, accanto alla vendita online aperta dall’8 al 15, vanno in asta da Christie’s, con stime che spaziano da 450 a 1,7 milioni di euro, più di 200 opere della collezione di George Michael (1963-2016), cantante, compositore e produttore discografico britannico di musica pop, soul e rhythm & blues.

Icona del panorama musicale internazionale dagli anni Ottanta (con Andrew Ridgeley forma il duo degli Wham! che con hit come «Club Tropicana» ha fatto ballare giovani, e meno giovani, di tutto il mondo, per poi proseguire la carriera da solista), George Michael aveva stretto amicizia con alcuni dei più importanti Young British Artists, assecondando la sua predilezione per la creatività d’avanguardia e il suo sostegno verso i talenti artistici emergenti.

I proventi della vendita di opere, tra gli altri, di Tracey Emin («Drunk to the Bottom of my Soul» del 2002; stima 206-290mila euro), Damien Hirst («The Incomplete Truth» del 2006 e «Saint Sebastian, Exquisite Pain» del 2007; 1,1-1,7 milioni), Bridget Riley («Songbird» del 1982; 460-690mila), Sarah Lucas («New Religion (violet)»; 46-70mila) e Michael Craig-Martin («Commissioned Portrait Untitled (George)» del 2007; 46-70mila) saranno utilizzati per proseguire l’attività filantropica di George Michael.

Cristina Valota, da Il Giornale dell'Arte numero 395, marzo 2019


Ricerca


GDA luglio/agosto 2019

Vernissage luglio/agosto 2019

Il Giornale delle Mostre online luglio/agosto 2019

Ministero luglio 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Calabria 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Vedere in Trentino luglio 2019

Vedere in Friuli giugno 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012