Il terzo Frac parigino

Les Réserves nascono all’interno di un ampio polo d’arte contemporanea a Romainville

Il nuovo edificio del Frac a Romainville. Foto: Federico Mannella
Luana De Micco |  | PARIGI

Nasce nella regione di Parigi, l’Île de France, il terzo polo parigino del Frac, il Fonds régional d’art contemporain. Dopo Le Plateau, aperto nel 2000 nel quartiere di Belleville, e dopo Le Château, aperto nel 2006 a Rentilly, nella periferia est, apre ora, il 27 novembre, Les Réserves, a Romainville, Comune della periferia popolare del Nord. I Frac, più di venti in tutte le regioni di Francia, sono stati creati nel 1982 dall’allora ministro socialista Jack Lang, con la missione di aiutare la giovane generazione di artisti e costituire delle collezioni pubbliche d’arte, ma anche per sensibilizzare pubblici diversi all’arte contemporanea e intervenire nella pianificazione culturale del territorio.

Oggi i Frac conservano più di 35mila opere e organizzano più di 600 mostre all’anno. Il nuovo edificio, cofinanziato dalla Regione e dal Ministero francese della Cultura, è stato progettato dall’agenzia di architetti Freaks. Accanto agli spazi per le esposizioni ospiterà anche moderni depositi permanenti per la collezione.

Ha inaugurato con la mostra «Children Power» (fino al 31 gennaio 2021), con una selezione di opere delle collezioni scelte dai bambini di Romainville. Il nuovo Frac nasce all’interno dell’ampio polo d’arte contemporanea che sta sorgendo a Romainville, che comprende anche gallerie d’arte, la Fondation Fiminco, nata nel 2017 per sostenere la scena artistica contemporanea e internazionale, e un campus della scuola americana di moda e di design Parsons Paris.

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Luana De Micco
Altri articoli in MUSEI