Il numero impressionante di eventi culturali in Canton Ticino

Il direttore della Radiotelevisione svizzera Rsi, Maurizio Canetta, descrive il panorama culturale della Svizzera italiana

Maurizio Canetta, direttore della Radiotelevisione svizzera Rsi
Mariella Rossi |

La Svizzera italiana vive una felice stagione culturale segnata da successi internazionali come l’apertura del LAC (Lugano Arte e Cultura) nel 2015 e la fiera WopArt per le opere su carta, quest’anno alla quarta edizione (cfr. articolo a p. 4). Ne parla Maurizio Canetta, direttore della Radiotelevisione svizzera Rsi.

Che ruolo ha la cultura nella Svizzera italiana?

La nostra è una regione molto particolare, con una produzione e una distribuzione di eventi culturali nettamente superiore a ciò che le dimensioni territoriali permetterebbero. Ci sono realtà professionali in campo musicale, cinematografico, audiovisivo e architettonico di statura spesso nazionale e talvolta internazionale. L’idea che l’impegno in campo culturale possa essere un investimento e non solo una spesa ha trovato terreno fertile. Lo dimostrano gli interventi delle amministrazioni pubbliche, le sponsorizzazioni dell’industria
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Mariella Rossi
Altri articoli in OPINIONI