I maestri sono Salvi

redazione |  | Sassoferrato (An)

Dal primo ottobre al 13 novembre si svolge la 66ma edizione della Rassegna Internazionale d’Arte - Premio «G.B. Salvi», intitolata quest’anno «Materia e segno. La profondità della leggerezza», curata da Nunzio Giustozzi e Daniela Simoni e organizzata dal Comune di Sassoferrato con il contributo della Regione Marche e della Fondazione Cassa di Rispamio di Fabriano e Cupramontana.

Le cinque sezioni sono ubicate in quattro diverse sedi: nel Palazzo degli Scalzi è allestita la mostra storica «Grandi scultori del ’900: Pericle Fazzini ed Edgardo Mannucci», nella Chiesa di san Michele Arcangelo trova posto l’omaggio allo scultore ascolano Giuliano Giuliani (Ascoli Piceno, 1954), la Chiesa di san Giuseppe è la sede di «Grafismi», dedicata al fotografo Eriberto Guidi, recentemente scomparso, mentre nel Palazzo della Pretura sono esposti i lavori dei 30 artisti in concorso, dei 3 fotografi fuori
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di redazione