Cataloghi Lempertz: da Brueghel a Tinguely

Sono tre gli appuntamenti della casa d'aste tedesca nella seconda metà del mese

«Giuseppe e la moglie di Putifarre» dell’Orbetto, stimato 100-130mila euro. © Lempertz
Redazione |  | Colonia

Tra le aste primaverili in calendario presso la sede centrale di Lempertz si distinguono le vendite di «Dipinti antichi e dell’Ottocento» in programma il 18 maggio, di «Arte moderna» del 31 maggio e quella di «Arte contemporanea» del primo giugno. Tra gli highlight antichi in catalogo si segnala il piccolo olio su rame (11x16 cm) raffigurante «Villaggio con contadini danzanti» (1609) di Jan Brueghel il Vecchio (230-300mila), che nel catalogo ragionato del pittore Klaus Ertz descrive come «un tesoro su rame».

Altrettanto prezioso è il bellissimo olio su tela «Giuseppe e la moglie di Putifarre» di Alessandro Turchi, detto l’Orbetto, che Federico Zeri scoprì a Reggio Emilia nel 1997 (da allora in mani private). Il dipinto, che sarà incluso nel catalogo ragionato dell’Orbetto di prossima pubblicazione, ha una stima di 100-130mila euro.

Grazie all’acquisizione di due importanti nuclei
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Redazione
Altri articoli in ASTE