Artissima extra large ma molto sexy

Record di gallerie e il desiderio come tema della mostra collaterale

Franco Fanelli |

Torino. Artissima si allarga in sede e in città. All’Oval, dal 31 ottobre (data dell’inaugurazione su invito) al 3 novembre, sono 208 (mai così tante) le gallerie partecipanti, contro le 189 dello scorso anno. In centro città, invece, torna la mostra collaterale: intitolata «Abstract Sex. We don’t have any clothes, only equipement», è ideata dalla direttrice della fiera Ilaria Bonacossa, dal gallerista Guido Costa e da Lucrezia Calabrò Visconti, curatrice indipendente.Il tema è la lotta tra desiderio e censura, il primo presente nelle opere d’arte contemporanea esposte da Jana, storica boutique torinese (tra i suoi clienti, Mario Merz e Alessandro Baricco), in via Maria Vittoria. Quanto alla censura, il riferimento va ai moderni braghettoni che sul web coprono le nudità anche della pittura antica.A proposito di censura, la mostra è vietata agli under 18. L’algoritmo di Facebook, per non restare indietro, ha bloccato il video promozionale di Artissima (pieno di buchi forse per ammiccare al voyeurismo, attività ...
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Franco Fanelli