Image

Ornaghi & Prestinari, «Ritrovarsi», 2020

Image

Ornaghi & Prestinari, «Ritrovarsi», 2020

Tocchi, ritocchi e rintocchi

Ornaghi & Prestinari alla Galleria Continua

Guglielmo Gigliotti

Leggi i suoi articoli

Fino al 17 aprile la sede romana della Galleria Continua, presso l’Hotel St. Regis, ospita la mostra «Toccante» del duo milanese Ornaghi & Prestinari. A «toccarsi» nell’arte di Valentina Ornaghi (1986) e di Claudio Prestinari (1984) sono sempre livelli distinti della percezione della realtà, come nella sintesi di costruzione e distruzione creativa rappresentata dal ciclo «Ritrovarsi», dove oggetti in terracotta vivono una seconda vita a seguito di una loro rottura.

Solo alcune parti, nella ricostituzione, saranno smaltate, ma unicamente per evidenziare, come dichiarano gli autori, che «l’unità iniziale non è la fine ma l’inizio di un viaggio». In «Sfiorare», invece, due grandi tele si inclinano fino a toccarsi e a generare, per continuità d’immagine, un inaspettato disegno. In «Rintocco», un calice in cristallo si avvicina meccanicamente a un altro, fino, appunto, al rintocco. «Appendimarmi» è uno strumento di design paradossale, che permette di appendere frammenti marmorei alla parete.

A caratterizzare la poetica della coppia dal suo costituirsi nel 2009, sono sottigliezza intellettuale, gioco, polisemia e multidisciplinarità.

Ornaghi & Prestinari, «Ritrovarsi», 2020

Guglielmo Gigliotti, 01 febbraio 2021 | © Riproduzione riservata

Altri articoli dell'autore

L’Istituto Massimo di Roma all’Eur ha promosso il restauro del ciclo di 14 affreschi commissionato da papa Sisto V, rara testimonianza della distruzione della dimora nobiliare

Nella Galleria d’Arte Moderna riunite 130 opere di collezioni pubbliche romane e della raccolta milanese di Giuseppe Iannaccone, avvocato-collezionista animato da «una benefica ossessione per l’arte»

Nella Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea di Roma oltre cento acqueforti dell’incisore, con Morandi, più importante del ’900 italiano

Venti opere della scultrice franco-americana sono allestite accanto a Bernini, ma anche nei Giardini segreti e nell’Uccelliera

Tocchi, ritocchi e rintocchi | Guglielmo Gigliotti

Tocchi, ritocchi e rintocchi | Guglielmo Gigliotti