Image
Image

Paratissima tra le stelle

Image

Jenny Dogliani

Leggi i suoi articoli

Con più di 600 artisti, dieci mostre, otto sezioni (Arti visive, International, Fotografia, G@p/Galleries at Paratissima, Design, Video, Fashion e Kids), due Nazioni ospiti (Cuba, Cina), quattro premi e i lavori vincitori delle edizioni gemelle della manifestazione a Skopje, Lisbona e Cagliari, si svolge dal 2 al 6 novembre a Torino Esposizioni la XII edizione di Paratissima. Intitolata «To the star», rende omaggio ad astronomia e astrologia attraverso il numero dodici, associato, tra l’altro, ai segni zodiacali e alle lunazioni di un anno solare. 

Tra gli appuntamenti: la mostra curata da Francesca Canfora e Cristina Marinelli «Space Appeal. Il richiamo siderale», con poster della Nasa e opere di Karel Thole, Luisa Valentini, Enrico De Paris, Michael Najjar, Santissimi, Mauro Benetti, Giovanni Albanese, Dario Goldaniga, Daniele D’Acquisto, Mario Pandiani e Raffaele Fiorella; «Zoom-In», un progetto del collettivo cubano Fucina des Artistas che indaga i concetti dell’essere, abitare, costruire e creare; nove mostre curate dai diciassette giovani curatori della terza edizione di N.I.C.E. (New Independent Curatorial Experience); un focus sulla fotografia, con opere di artisti emergenti e internazionali come Franco Pagetti, Gabriele Galimberti, Daesung Lee, Giulia Mangione, Gabriele Duchi, Erika Zolli e Irene Gittarelli. E infine «P 360-Art in the city», un circuito di mostre in 49 sedi nei quartieri di San Salvario, Vanchiglia e Borgo San Paolo, come Spazio Arsenale, Campus San Paolo e Art Hotel Olympic, con l’intento di promuovere l’arte emergente e la creatività non ufficiale durante tutto l’anno.

Jenny Dogliani, 02 novembre 2016 | © Riproduzione riservata

Altri articoli dell'autore

Quindici formelle realizzate ad affresco su supporti in terracotta con spolveri ottenuti da matrici ricavate da pagine di libri mangiate da tarli e pesciolini d'argento. «Accanto», il nuovo lavoro dell’artista senese entra nelle collezioni del Gabinetto dei Disegni e delle Stampe nel museo di Santa Croce sull’Arno. A presentarlo una tavola rotonda per riflettere sulla grafica contemporanea e l’utilizzo di materiali della tradizione storico artistica

189 gallerie, straniere per la maggior parte, provenienti da 34 Paesi e quattro continenti. 37 prime partecipazioni e 66 progetti monografici, dislocati nelle consuete sezioni. E anche 11 premi, uno al suo debutto. Ecco i primi numeri della 31ma Artissima, la terza diretta da Luigi Fassi, presentata oggi all’NH Collection Hotel Piazza Carlina a Torino. Una fiera sofisticata, capace di fare ricerca, di approfondire e di scommettere su singole pratiche artistiche e su scenari emergenti per coniugare, attraverso il contenuto, cultura e mercato

Nell’Heydar Aliyev Center, progettato nel 2012 a Baku, in Azerbaijan, da Zaha Hadid per trasformare il Paese in un punto di riferimento per la grande arte contemporanea internazionale, la prima mostra dedicata a uno scultore italiano, con 39 opere delle quali 19 inedite e site specific

Prosegue il programma in 13 tappe intitolato «Dalle sculture nella città all’arte delle comunità», curato da Marcello Smarelli per Pesaro 2024 e ispirato alla storica mostra «Sculture nella città», con la quale Arnaldo Pomodoro ha ridisegnato Pesaro grazie alle sue monumentali scultura dislocate nelle vie del centro storico. Un progetto che ora si evolve coinvolgendo artisti e cittadini in un’unica grande visione collettiva

Paratissima tra le stelle | Jenny Dogliani

Paratissima tra le stelle | Jenny Dogliani