Image

Alex Fortescue era socio dirigente di Epiris

Cortesia di Epiris

Image

Alex Fortescue era socio dirigente di Epiris

Cortesia di Epiris

Alex Fortescue, dirigente di Bonhams, è morto all’età di 55 anni

La sua morte è stata confermata da Epiris, la società di private equity che possiede la casa d'aste

Kabir Jhala

Leggi i suoi articoli

Alex Fortescue, socio amministratore della società londinese di private equity Epiris, proprietaria di Bonhams, è morto la scorsa settimana all'età di 55 anni. Un portavoce di Bonhams ha dichiarato che faceva parte del consiglio di amministrazione della casa d’aste in rappresentanza di Epiris. La sua morte è stata confermata da Epiris in un comunicato: «È con profonda tristezza che annunciamo la morte del nostro amico, collega e socio dirigente, Alex Fortescue, avvenuta venerdì (17 maggio). Alex è stato un uomo eccezionale, la cui visione e ambizione ha fatto emergere il meglio di coloro che lo circondavano. La sua leadership è stata determinante per costruire il team e lo studio di cui siamo tutti immensamente orgogliosi. Ci mancheranno molto la sua energia, la sua presenza e la sua amicizia». Secondo quanto riferito, Fortescue è morto in seguito a «un incidente mentre era in bicicletta». Lascia la moglie e i tre figli. Bill Priestly è stato nominato socio dirigente di Epiris.

Epiris ha acquistato interamente Bonhams nel 2018 per una somma non rivelata. Sotto la sua proprietà, Bonhams ha perseguito una strategia di espansione con l’acquisizione di case d’asta regionali più piccole, come la francese Cornette de Saint Cyr, Rasmussen in Danimarca e Skinner nel New England. L’anno scorso è emersa la notizia che Epiris stava valutando la vendita di Bonhams a 1 miliardo di dollari. Al momento dell’acquisizione da parte di Epiris, Fortescue ha dichiarato: «Siamo entusiasti di annunciare l'acquisizione di Bonhams, che rappresenta il quarto investimento del Fondo Epiris II. Dalla costituzione del fondo abbiamo adottato un approccio selettivo e abbiamo messo insieme un portafoglio di investimenti interessanti, ognuno dei quali si adatta alla nostra strategia di trasformazione. I livelli di attività di investimento rimangono elevati e non vediamo l’ora di arricchire ulteriormente il portafoglio al momento opportuno».

 

 

Kabir Jhala, 21 maggio 2024 | © Riproduzione riservata

Altri articoli dell'autore

Dietro l’attacco che ha messo fuori uso il sito web della casa d’aste all’inizio del mese ci sarebbe il gruppo RansomHub

Secondo il rapporto Art Basel/UBS, a causa di «inflazione e guerre», lo scorso anno si è registrato un calo delle vendite di opere di altissimo valore ma anche un aumento del volume delle transazioni

Le aste del XX e XXI secolo e di arte surrealista sono aumentate del 18,5% in valore rispetto a marzo 2023

La vendita serale a Londra realizza il 40% in meno rispetto all’anno scorso: la casa d’aste ha realizzato 82 milioni di sterline diritti sul compratore esclusi e ha stabilito record per Etel Adnan e Takako Yamaguchi

Alex Fortescue, dirigente di Bonhams, è morto all’età di 55 anni | Kabir Jhala

Alex Fortescue, dirigente di Bonhams, è morto all’età di 55 anni | Kabir Jhala