Image

Rendering esterno a sud-ovest da Hancock Park, padiglione per l’arte giapponese all’estrema destra, delle Gallerie David Geffen al Lacma. Cortesia dell’Atelier Peter Zumthor/The Boundary

Image

Rendering esterno a sud-ovest da Hancock Park, padiglione per l’arte giapponese all’estrema destra, delle Gallerie David Geffen al Lacma. Cortesia dell’Atelier Peter Zumthor/The Boundary

750 milioni di dollari per le David Geffen Galleries del Lacma

Il museo ha dichiarato che il nuovo edificio di Peter Zumthor, che si estende su Wilshire Boulevard, è stato completato al 65%

Benjamin Sutton

Leggi i suoi articoli

Il Los Angeles County Museum of Art (Lacma) ha annunciato questa settimana di aver finalmente raggiunto il suo obiettivo di raccolta fondi di 750 milioni di dollari per la campagna di capitale per finanziare la costruzione del suo nuovo edificio, le David Geffen Galleries, progettato dall’architetto svizzero Peter Zumthor, vincitore del premio Pritzker. Quattro quinti dei costi dell’edificio sono stati coperti da donazioni private, mentre il restante 20% (pari a 125 milioni di dollari) è stato finanziato dalla Contea di Los Angeles. Il 22 agosto il museo ha annunciato che il nuovo edificio, che si estende su Wilshire Boulevard, è stato completato al 65%.

Il museo si è assicurato almeno 14 milioni di dollari di sostegno aggiuntivo dall’ultimo aggiornamento sulla raccolta fondi, a marzo di quest’anno, quando il totale era di 736 milioni di dollari e l’istituzione aveva aggiunto altri fiduciari al suo consiglio di amministrazione. «Abbiamo raggiunto questo traguardo grazie alla straordinaria generosità e al duro lavoro di tante persone», ha dichiarato in un comunicato Michael Govan, direttore e amministratore delegato del Lacma. «Le David Geffen Galleries non saranno solo una nuova sede per le collezioni del Lacma, ma anche la testimonianza di una straordinaria fonte di orgoglio civico e un incredibile dono per Los Angeles».

Il Consiglio dei Supervisori della Contea di Los Angeles ha approvato il progetto di costruzione del museo nel 2019 (all’epoca il costo stimato era di 650 milioni di dollari). Il progetto è stato oggetto di molti dibattiti e opposizioni, con un sostenitore del Lacma, la Fondazione Ahmanson, che ha persino sospeso i suoi finanziamenti per cercare di chiarire come le acquisizioni che aveva sostenuto sarebbero state esposte nel nuovo edificio. Secondo le stime più recenti, la costruzione del progetto, che non comprenderà solo l’edificio sopraelevato di Zumthor ma anche 14mila metri quadrati di spazio all’aperto per l’arte pubblica e la programmazione, sarà completata alla fine del 2024.

Oltre alla Contea di Los Angeles e a David Geffen, che nel 2017 si è impegnato a stanziare 150 milioni di dollari per la campagna di costruzione delle gallerie che porteranno il suo nome, il progetto ha ricevuto un sostegno di oltre 50 milioni di dollari sia dalla collezionista Elaine P. Wynn sia dalla Fondazione del defunto petroliere W.M. Keck. Tra i sostenitori della tranche da 20 a 50 milioni di dollari figurano il produttore cinematografico Steve Tisch e i miliardari del settore agroalimentare Lynda e Stewart Resnick. La presidente di Starbucks Mellody Hobson e suo marito, il regista di Star Wars George Lucas, hanno contribuito con oltre 10 milioni di dollari alla campagna per la costruzione del Lacma, mentre hanno investito ben 1 miliardo di dollari nel loro massiccio progetto di costruzione di un museo a soli sette chilometri a sud-est (il Lucas Museum of Narrative Art dovrebbe aprire nell’Exposition Park nel 2025).

Rendering esterno a sud-ovest da Hancock Park, padiglione per l’arte giapponese all’estrema destra, delle Gallerie David Geffen al Lacma. Cortesia dell’Atelier Peter Zumthor/The Boundary

Benjamin Sutton, 24 agosto 2023 | © Riproduzione riservata

Altri articoli dell'autore

La gallerista, deceduta a Parigi «dopo una breve malattia», ha rappresentato molti dei più ambiziosi artisti contemporanei dell'ultima metà di secolo

Il museo, che aveva acquistato la statua nel 1955, non ha fornito dettagli su come il manufatto avesse lasciato l’Iraq o su quali informazioni specifiche abbiano portato alla sua restituzione

Con opere di 69 artisti e 2 collettivi si svolge a New York l’81ma edizione della mostra d’arte contemporanea più seguita del Nord America

La storica fiera del Midwest, di proprietà della londinese Frieze dall’estate del 2023, si prepara alla sua prima edizione dopo l’acquisizione

750 milioni di dollari per le David Geffen Galleries del Lacma | Benjamin Sutton

750 milioni di dollari per le David Geffen Galleries del Lacma | Benjamin Sutton