ALLEMANDI NUOVO SITO 970x90
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Il criptico d'arte

Spremere arte da ogni parte

Prendete posizione: sono due e di segno diverso le mostre di Giulio Romano a Mantova

«Due amanti» (particolare) di Giulio Romano, 1524 ca, San Pietroburgo, Ermitage

Non è, pensi, che la mostra proprio proprio riporti a Mantova Giulio Romano, come annunciano con enfasi, dal momento che lui è sempre stato lì: semmai porta al Palazzo Te e al Ducale un bel po’ di gente, che se non avesse la spinta promozionale di una mostrona a vederselo non andrebbe. In compenso ti devi beccare Mantova d’autunno, che dal punto di vista del clima e della luce non è proprio il massimo. Tant’è. Basta la botta degli «Amanti» dell’Ermitage, che vale da sola il viaggio e il prezzo del biglietto, e ti metti buono in treno. In realtà un po’ di bizzarria c’è, perché questa non è una mostra in due sedi, ma sono proprio due mostre diverse, con cataloghi e biglietti separati: immagino le burocrazie, le diplomazie, i casini, i dispetti.

Una è serissima, puntuta il giusto, sta a Palazzo Ducale ed è un ragionamento analitico sugli spazi stessi in cui la visiti: il che è un bel pensiero, come si dice, «site specific».
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

Flaminio Gualdoni, da Il Giornale dell'Arte numero 403, dicembre 2019

©RIPRODUZIONE RISERVATA
GDA413GDA413 VERNISSAGEGDA413 GDECONOMIAGDA413 GDMOSTRE
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012