Museo del Design: la guida

Il volume si limita a illustrare e schedare solo i 186 oggetti attualmente esposti

Una delle sale del Museo del Design
Claudia Cerutti |  | Milano

Il Museo del Design, inaugurato in aprile alla Triennale di Milano, è stato corredato di una nuova guida, sulla falsariga del volume La Triennale di Milano, Volume 2. La Collezione permanente, anch’esso edito da Electa e curato da Joseph Grima nel 2018.

A differenza di quest’ultimo, del quale riprende l’impostazione con le interviste ai designer raccolte al telefono seguite dal regesto delle opere, la guida attuale si limita a illustrare e schedare solo i 186 oggetti attualmente esposti, emblematici del trentacinquennio 1946-81 e selezionati tra gli oltre 1.600 pezzi appartenenti alla collezione permanente del museo, in attesa che la totalità della raccolta trovi definitiva collocazione in un ampliamento degli spazi di Triennale previsto nei prossimi anni.

Come scrive Joseph Grima nella breve introduzione, «organizzata cronologicamente, la selezione presenta uno dei periodi di più grande influenza
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli in MUSEI