Interventi al Museo Etrusco Guarnacci

Un miglioramento strutturale e funzionale degli spazi di Palazzo Desideri Tangassi e un nuovo progetto museografico per una delle più grandi collezione di arte etrusca

Coperchio di un’urna etrusca
Laura Lombardi |  | Volterra (Pi)

Sono stati avviati i lavori di riqualificazione del Museo Etrusco Guarnacci, che conserva ed espone una delle più grandi collezioni di opere etrusche. Il programma degli interventi, con una commissione scientifica istituita appositamente, prevede l’abbattimento delle barriere architettoniche, un miglioramento strutturale e funzionale degli spazi di Palazzo Desideri Tangassi sede del museo, il rinnovamento dell’impiantistica, il rifacimento di facciata e coperture, un nuovo progetto illuminotecnico curato da Massimo Iarussi e, infine, un nuovo progetto museografico, con la revisione del percorso di visita e il riallestimento delle sale affidato allo studio Guicciardini & Magni Architetti, già autore dei riallestimenti del museo dell’Opera del Duomo di Firenze che di quello di Pisa.

Notevole attenzione sarà dedicata agli spazi per i servizi di accoglienza e didattica e, al secondo piano, sarà reso accessibile l’accesso all’altana del Palazzo Desideri Tangassi, per godere del panorama. Responsabile del procedimento per il Comune di Volterra è Cristiano Ciolli mentre la direzione dei lavori spetta a Davide Bianchi. Gli interventi di restauro del palazzo sono affidati alla ditta Cooperativa Archeologia di Firenze, mentre i lavori sono finanziati dalla Regione Toscana per un importo di 1,6 milioni di euro e cofinanziati in quota parte dal Comune di Volterra.

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Laura Lombardi
Altri articoli in MUSEI