Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Musei

Inatteso addio della direttrice del Bauhaus Museum

Claudia Perren lascia la Bauhaus Stiftung Dessau e il museo aperto nel 2019 prima della scadenza del mandato

Bauhaus Stiftung Dessau

Dessau (Germania). L'8 settembre scorso era raggiante, Claudia Perren, all'inaugurazione trasmessa in diretta streaming mondiale del nuovo Bauhaus Museum dello studio spagnolo addenda Architects in presenza della cancelliera Angela Merkel: era il punto di arrivo di un intenso, quinquennale lavoro di direttrice e presidente ad interim della storica fondazione di Dessau, la Bauhaus Stiftung Dessau.

Il prossimo primo agosto scadrà il suo secondo mandato consecutivo ed è di questi giorni l'annuncio del trasferimento all'Università di Arti e Design di Basilea. La stampa tedesca scrive di un «inatteso addio» da parte di chi ha lavorato con successo, «improvviso come un colpo di timpano» («Mitteldeutsche Zeitung»), visto che la Perren avrebbe potuto essere riconfermata senza problemi anche per il terzo triennio consecutivo.

Ma sarebbe stata proprio lei, la 47enne architetta, curatrice e docente universitaria berlinese, ad averne fatto richiesta, comunicando in una breve nota alla stampa la decisione di chiudere la collaborazione presa «ancor prima del mio secondo mandato […]. Ma ovviamente rimarrò sempre molto legata al Bauhaus di Dessau perché se riguardo i sei anni davvero intensi trascorsi alla guida della Fondazione, vedo che quegli obiettivi che tutti insieme ci eravamo prefissati sono stati raggiunti con successo».

Claudia Perren ha studiato Architettura a Berlino, New York e Zurigo, ha conseguito un dottorato di ricerca a Kassel e insegnato dal 2006 Pratica curatoriale e Storia e Teoria dell'architettura e dell'arte all’Università di Sydney. Nel 2014 ha accolto l’invito a guidare e portare al giubileo 2019 la Bauhaus Stiftung Dessau, rafforzandone il profilo internazionale, lanciando nuovi programmi di studio, ricerca e scambi internazionali.

Ha seguito personalmente le fasi di costruzione del nuovo museo facendosi garante della sua inaugurazione in tempo per il centenario della fondazione del Bauhaus: da allora sono accorsi a visitarlo in molte migliaia e la cittadina sassone ha ripreso a respirare dopo molti anni di nera depressione.

Francesca Petretto, edizione online, 6 aprile 2020


  • Claudia Perren
  • Il Bauhaus Museum a Dessau

GDA maggio giugno 2020

GDA408 maggio-giugno VERNISSAGE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELLE MOSTRE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELL

GDA408 maggio-giugno VEDERE IN ABRUZZO

GDA408 Inchiesta FAREMO COSÌ

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012