Il satiro a colazione

Franco Fanelli |

Un ritratto pettegolo di Lucian  Freud

Il tasso di gossip, nelle biografie degli artisti, è proporzionale al loro successo in libreria. Ecco perché resterà deluso chi si aspetta da quella dedicata da Geordie Greig a Lucian Freud (Berlino, 1922-Londra, 2011) qualcosa di davvero inedito su un pittore che in pubblico parlava pochissimo del suo lavoro. Dal fatto che a scriverla sia stato un giornalista e non un critico o uno storico dell’arte, scaturisce quindi non tanto una narrazione di Freud pittore, ma una pettegola ricostruzione di vicende arcinote anche a chi non faceva parte della sua ristretta cerchia di amicizie.

Poco importa, insomma, che Greig, a forza di insistere, fosse riuscito a essere ammesso nella sua corte, al punto da poter partecipare alla prima colazione, che Freud consumava da Clarke’s, un piccolo ristorante in Kensington Church Street a Londra. Qui l’artista, prima di immergersi nel
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Franco Fanelli