Dal Castello al Mattatoio

Alessandro Martini |  | L’Aquila

A quasi sette anni dal devastante sisma del 6 aprile 2009, che rimane tuttora pienamente visibile nel degrado della gran parte del centro storico cittadino, il 19 dicembre il Munda-Museo Nazionale d’Abruzzo ha finalmente riaperto nella nuova sede dell’ex Mattatoio comunale, nel Borgo Riviera di fronte alla Fontana delle 99 Cannelle, in attesa del pieno recupero della conquecentesca Fortezza Spagnola, storica collocazione del museo.

Un’inaugurazione stabilita soltanto a pochi giorni dall’evento, dopo i troppi annunci del passato, cui poi non era seguita l’attesa riapertura. Ora, dopo gli ultimi collaudi, il tanto atteso taglio del nastro. Negli spazi «funzionalisti» dell’ex Mattatoio, concesso con comodato trentennale gratuito dal Comune al Mibact, è ora esposta una selezione di oltre cento opere che testimoniano l’identità, la storia e la vitalità della cultura dell’intera regione. In parte provenienti dai
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Alessandro Martini