Da Cambi il piacere della tavola

Argenterie del XIX e XX secolo e servizi da tavola in porcellana al Castello Mackenzie

Esemplare della seconda metà del XX secolo di «Flora Danica» (stima 45-60mila euro)
Cristina Valota |  | Genova

In un’epoca nella quale il pranzo viene consumato sempre più spesso davanti allo schermo di un computer o pigiati tra gli avventori di un affollato bar, risulta ancora più eccezionale l’asta «L’Art de la Table» che Cambi presenta il 28 marzo nella sede del Castello Mackenzie.

Oltre ad argenterie del XIX e XX secolo di manifatture italiane ed estere, compreso un centrotavola a foggia di fontana di gusto neobarocco di un argentiere italiano, e calici in cristallo della Manifattura Lalique, della ceca Cristalleria Mooser o della francese Cristallerie Royale de Saint-Louis, la vendita propone oltre 15 servizi da tavola in porcellana.

Spicca, anche per il perfetto stato di conservazione, un esemplare della seconda metà del XX secolo di «Flora Danica» (stima 45-60mila euro), il servito in porcellana policroma che la Manifattura Reale di Copenaghen cominciò a produrre nel 1789 (la famiglia reale danese
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Cristina Valota