Casa museo nel parco

Olga Scotto di Vettimo |  | Napoli

A conclusione degli interventi di recupero e valorizzazione realizzati in 8 mesi e con un finanziamento Por Campania (Fesr 2007-13) di 2,5 milioni di euro, il 19 dicembre è stato riaperto al pubblico il Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes, raro esempio di casa museo a Napoli.

La villa, progettata nel 1826 per Ferdinando Acton, fu acquistata nel 1841 dai banchieri Rothschild, poi venduta con l’Unità d’Italia al principe Diego Aragona Pignatelli Cortes, diventando nel 1955 di proprietà statale con la donazione della principessa Rosina.

I lavori, che hanno interessato la villa e il parco, sono stati rivolti sia all’adeguamento funzionale e alla sicurezza del museo sia alla conservazione e al ripristino degli arredi, esaltando l’originario aspetto di dimora signorile.

All’interno dell’appartamento storico, al piano terra, è stato restaurato il parato in cuoio nella Biblioteca, sono stati ripresi
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Olga Scotto di Vettimo