Alle origini di Salvator Rosa

Olga Scotto di Vettimo |  | Sorrento (Na)

«Il giovane Salvator Rosa. Gli inizi di un grande maestro del ’600 europeo» al Museo Correale dal 7 novembre al 31 gennaio, unica iniziativa che festeggia i 400 anni dalla nascita dell’artista (Napoli 1615 - Roma 1673), prende avvio dagli studi della curatrice Viviana Farina, autrice di un omonimo libro pubblicato nel 2010 (Paparo Edizioni, Napoli).

La mostra, che si è avvalsa della consulenza scientifica di Stefan Albl, Catherine Loisel e Nicholas Turner, è stata costruita attorno a quattro opere già presenti nella collezione del museo e intende proporre un’ipotesi di riflessione e di ricerca per gli studi di un periodo circoscritto dell’attività di Rosa, dalla metà degli anni ’30 alla metà degli anni ’40 del XVII secolo.

Il primo dipinto, «Marina con pescatori», attribuito da Raffaello Causa al giovane Rosa, per motivi stilistici sembrerebbe una prova precedente al 1633, datazione possibile se si
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Olga Scotto di Vettimo