Addio a Giuseppe Antonello Leone

Il pittore e scultore campano è scomparso alle soglie dei 99 anni

Giuseppe Antonello Leone (1917-2016). La foto è tratta dal sito www.antonelloleone.it
Olga Scotto di Vettimo |

Napoli. A quasi 99 anni è scomparso lo scorso 26 giugno Giuseppe Antonello Leone, celebre testimone di una felice stagione artistica a Napoli.
Nato a Pratola, in provincia di Avellino, nel 1917 aveva studiato all'Accademia di Belle Arti di Napoli con Mino Maccari, Emilio Notte e Pietro Gaudenzio. Il suo linguaggio realista conteneva sia visioni surreali sia ironiche critiche alla società dei consumi.
Pittore e scultore, negli anni Cinquanta prese parte alla stagione neorealista in Lucania. Nel 1940 partecipò per la prima volta alla Biennale di Venezia, esponendo un affresco; nel 1961, su incarico del Ministero del Lavoro, realizzò l'allestimento del Padiglione Iri Italia a Torino, dove espose la scultura «La Dea Trifase», sistemata nel 2002 in una piazza a San Giorgio a Cremano (Napoli).
Partecipò a mostre in Italia e all'estero e dal 1966 al 1977 fu direttore di alcuni Istituti d'Arte in Campania e in
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Olga Scotto di Vettimo