Image
Image

Il culto globale del dinamismo

Dall'Egitto al Giappone, giro del mondo in quaranta Paesi «futuristi»

Luca Scarlini

Leggi i suoi articoli

L’archivio è il luogo dove si custodiscono i desideri, il frutto di ricerche spesso durate tutta una vita. Il volume di Claudia Salaris, Futurismi nel mondo (con traduzione inglese incorporata), raccoglie i molti materiali che l’autrice, studiosa del movimento inaugurato da Filippo Tommaso Marinetti ha raccolto insieme al marito, Pablo Echaurren, a partire dagli anni Settanta. Il risultato di questo ricco e documentatissimo volume edito da Gli Ori insieme alla Fondazione Echaurren Salaris è un fascinoso giro del mondo in quaranta Paesi, in cui il movimento di avanguardia ha attecchito, determinando esiti spesso originali e innovativi.

Capitoli noti (come quello russo), si affiancano a episodi decisamente meno frequentati, ribadendo la strepitosa ricchezza imaginifica che il culto del dinamismo seppe determinare. Colpisce il capitolo egiziano, in cui si dà conto del ritorno dell’autore di Mafarka il futurista nel suo Paese di origine (raccontato nel bel libro memoriale Il fascino dell’Egitto), in occasione di un convegno del 1929, come raccontava, nel dettaglio, la rivista «Maalesh», edita ad Alessandria. E sorprende quello dedicato all’Estonia con i libri, dalle aggressive geometrie di immagine, di Johannes Barbarus. Il tutto senza scordare i peculiari contributi giapponesi, riassunti nel puntiglioso manifesto redatto da Renkichi Hirato nel 1921.

Insomma una vera e propria miniera di immagini, informazioni, storie che ribadiscono l’impatto della avventura futurista e narrano le passioni di una coppia di analitici collezionisti. Pablo Echaurren, da poco celebrato nel suo sfaccettato percorso artistico alla Gnam di Roma dalla ampia mostra retrospettiva «Contropittura» (catalogo Silvana), ha rivisitato in modo assai personale certi spunti di questo mondo, nelle sue celebri immagini per la stampa, tra «Lotta Continua» e «Frigidaire».

Futurismi nel mondo. Collezione Echaurren Salaris, di Claudia Salaris, 1.232 pp., Fondazione Echaurren Salaris-Gli Ori, Roma-Pistoia, 2015 € 130,00

Luca Scarlini, 16 febbraio 2016 | © Riproduzione riservata

Altri articoli dell'autore

A partire da cammei autobiografici e racconti degli artisti effigiati, un libro con le storie di una serie di copertine celebri della storia del rock

Pubblichiamo in anteprima una brano dell’autobiografia di Luca Scarlini, in uscita per Bompiani

Il culto globale del dinamismo | Luca Scarlini

Il culto globale del dinamismo | Luca Scarlini