Viaggiando di paese in paese

Arabella Cifani |

Clemente Rovere, nato a Dogliani (Cuneo) nel 1807, morì a Torino nel 1860, a soli cinquantatrè anni. Funzionario dell’Azienda Generale della Real Casa a Torino, nutriva l’ambizione di consegnare ai posteri in una grande opera la rappresentazione per immagini dei luoghi più significativi dei domini di Casa Savoia, a celebrazione della sua potenza in epoca risorgimentale.

Un coraggioso programma di lavoro durato oltre trent’anni. Tutti disegni dal vero, realizzati con matita in bianco e nero, che tratteggiano i luoghi più importanti del territorio piemontese: città, paesi, borghi, monumenti, paesaggi. Sono oltre quattromila i disegni e gli schizzi realizzati, dai quali sgorga un’atmosfera di poesia, di riscoperta delle proprie radici, di nostalgia per un paesaggio in seguito sovente deturpato e offeso.

La documentazione iconografica completa è stata pubblicata in due volumi nel 1978 da Cristiana
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Arabella Cifani