Vedova si scontra con le Cariatidi

A Palazzo Reale una spettacolare retrospettiva e un film per il centenario dell’artista

Emilio Vedova fotografato da Aurelio Amendola. © Cortesia della Galleria Minini
Ada Masoero |  | Milano

Le celebrazioni per il centenario della nascita di Emilio Vedova (Venezia 1919-2006), promosse dalla Fondazione Emilio e Annabianca Vedova, guidata da Alfredo Bianchini, si chiudono con una mostra curata da Germano Celant e prodotta dalla Fondazione stessa con la collaborazione di Comune Milano-Cultura e Palazzo Reale, che si apre, dal 6 dicembre al 9 febbraio, nella neoclassica Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale.

La stessa sala in cui nel 1953, quand’era ancora devastata dalla guerra, per volontà di Picasso fu esposto «Guernica». Il curatore ha scelto due cicli del lavoro, degli anni ’60 il primo, il secondo degli anni ’80, identificando in essi gli snodi più radicali del rinnovamento del linguaggio artistico realizzato da Vedova. E anche l’allestimento, dello studio Alvisi Kirimoto di Roma, che vede una parete (lunga trenta metri e alta cinque) attraversare in diagonale il salone, sembra
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Ada Masoero
Altri articoli in MOSTRE