Tra Uffizi e Pitti

Laura Lombardi |  | Firenze

Tra le novità della nuova direzione di Eike Schmidt alle Gallerie degli Uffizi (che comprendono anche il complesso di Pitti), oltre al chiacchierato riallestimento del Corridoio Vasariano, è il trasferimento nella palazzina detta «delle Cacce» nel Giardino di Boboli dei nuovi laboratori restauro pittorico, lapideo e di falegnameria delle Gallerie degli Uffizi, accolti, dalla fine del mese di giugno, negli ambienti che si trovano alle spalle della Grotta del Buontalenti e che fino a qualche anno fa ospitavano uno dei depositi della ex Soprintendenza. Responsabile del procedimento è l’architetto Mauro Linari con l’assistenza tecnica dell’architetto Claudia Gerola insieme a Magnolia Scudieri, già direttrice dell’ufficio e laboratorio restauri dell’ex Polo Museale Fiorentino.

Nel frattempo la Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti, diretta da Simonella Condemi, si arricchisce di 25 opere tra dipinti,
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Laura Lombardi