Perversi ma poetici

Jenny Dogliani |  | Torino

Assuefazione e dipendenza sono due facce di malessere diffuso nella società contemporanea. Droga, sexting (condivisione di messaggi e immagini dall’esplicito contenuto erotico) e sesso compulsivo, eccesso di alcol, tecnologia, social network e cibo sono pratiche che nascondono fragilità e debolezze di chi le esercita, di chi con facilità vi è scivolato ma non sa uscirne. È il tema di «The last time», collettiva presentata da Raffella De Chirico dal 5 novembre al 31 gennaio.

Ispirato alla fatidica frase «è l’ultima volta» che chiunque abbia una dipendenza ripete nella (spesso vana) speranza di smettere, la mostra presenta scatti di Antoine D’Agata, fotografo marsigliese dell’Agenzia Magnum Photos che ritrae corpi corrotti e al tempo stesso purificati dall’abuso di eroina, lavori di Larry Clark, autore negli anni Settanta del celebre reportage sui giovanissimi tossicodipendenti di Tulsa in
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Jenny Dogliani