Papaveri contro prato

Michela Moro |  | Varese

Villa settecentesca, collezione di arte contemporanea, parco all’inglese e fino al 15 maggio una mostra sulla natura: la scelta per una visita a Villa Panza è amplia. Il luogo è uno dei capisaldi del Fai. La collezione Panza comprende installazioni di Dan Flavin e James Turrell acquistate da Giuseppe Panza quando questo genere di lavori erano interesse di pochi esperti collezionisti. 

Alcuni sono nomi che non è frequente vedere in Italia, come Robert Irwin, Phil Sims, David Simpson, Stuart Arends e Max Cole. Tra loro trova posto anche una bellissima sala di Ettore Spalletti.

In un interessante contrasto con gli arredi d’alta epoca della villa sono esposte inoltre opere d’arte africana e precolombiana, altra passione del collezionista milanese.

Fino a maggio si aggiungono a tutto ciò le opere di Roxy Paine e Meg Webster, due artisti americani accomunati dall’idea della natura come ciclo continuo, che
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Michela Moro