Papale messicano

Stefano Luppi |  | Città del Messico

Massimo Listri presenta in Messico un particolare porzione della sua opera quarantennale. Al Museo San Carlos fino al 27 luglio e successivamente al Cecut di Tijuana fino a dicembre, espone infatti 54 immagini relative al Vaticano nella mostra «Esplendores de la Roma papal». Il tour tocca il Museo Gregoriano Profano, fondato da papa Gregorio XVI nel 1844, la Biblioteca Apostolica, la Sala Rotonda e il Gabinetto del Laocoonte, la celebre Sala degli animali, le Scale Simonetti, la Galleria dei Candelabri, il Braccio Nuovo da poco riaperto a fine restauri e altri luoghi dei Palazzi Apostolici.


Listri, autore di ottanta mostre e decine di libri, ancora una volta permette di entrare dentro lo spazio che ha davanti all’obiettivo; l’osservatore si permea della bellezza dei luoghi ritratti attraverso immagini che «catturano» lo spirito dei grandi architetti attivi in Vaticano, da Donato Bramante a Gian
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Stefano Luppi