Meeting Art: meraviglie da Wunderkammer

Le case d'asta in Italia

Pablo Carrara, amministratore delegato di Meeting Art
Michela Moro |

Intervista a Pablo Carrara, amministratore delegato di Meeting Art.

Nella storia della vostra casa d’aste e dall’inizio della vostra attività, quali sono stati i vostri top lot storici?

La storia di Meeting Art inizia nel lontano 1979. Sono diversi le opere e gli oggetti molto importanti che nel corso degli anni sono passati all’incanto nei saloni di Palazzo Meeting Art: alcuni lo sono stati per il valore economico oggettivo del bene, altri per il valore storico e culturale. Recentemente è stato battuto un olio su tela del 1947 circa, dal titolo «Fiori», del maestro Giorgio Morandi. L’opera che può vantare esposizioni di tutto rilievo, partendo da una base d’asta di 70mila euro, è salita oltre ogni aspettativa, raggiungendo un martello di 164mila euro, più il 23% di diritti d’asta. Anche il dipartimento degli orologi moderni e d’epoca ha dato non poche soddisfazioni alla maison
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Michela Moro