Intorno ad ArteFiera undici solisti in coro

Per Art City Bologna luoghi poco accessibili al pubblico si aprono a progetti monografici

Vadim Zakharov, Tunguska Event, History Marches On A Table  (2017). Photo by Daniel Zakharov, Courtesy V-A-C Live
Stefano Luppi |  | Bologna

All’edizione 2018 di ArteFiera si affianca come di consueto, dal 2 al 4 febbraio, il programma di appuntamenti collaterali in città intitolato Art City Bologna.
Quest’anno l’iniziativa, giunta alla sesta edizione, affidata al direttore artistico di MAMbo Lorenzo Balbi e promossa dal Comune di Bologna in collaborazione con BolognaFiere, si compone di dieci eventi cui si aggiunge un progetto speciale come la performance di Vadim Zakharov (Tagikistan, 1959) «Tunguska Event, History Marches on a Table» presso la Sala Maggiore ex Gam.

Quasi tutte le mostre, performance e installazioni sono quest’anno in centro storico e sono caratterizzate da elementi comuni: si tratta di progetti monografici, proposti da un curatore e ideati specificamente per un determinato luogo di norma non accessibile al pubblico. Balbi al Padiglione de l’Esprit Nouveau presenta il video «Into the interior», girato da Katarina
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Stefano Luppi