Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Fotografia

Fondation Cartier-Bresson: i foto-testi di Morris

Nelle stesse date (e nella nuova sede) un nuovo allestimento di scatti di gioventù di HCB

Wright Morris, «The Home Place, Norfolk, Nebraska», 1947 (particolare). © Estate of Wright Morris.jpg

La Fondation Henri Cartier-Bresson dedica una mostra a Wright Morris, scrittore e fotografo (1910-98) che descrisse l’America con «foto-testi». Intitolato «Wright Morris. L’essenza del visibile» (dal 18 giugno al 29 settembre) e curato da Agnès Sire, il percorso si sofferma sulla «doppia visione fotografica e letteraria» dell’America con lavori come «The Inhabitants» (1946), dove il testo è accompagnato da fotografie del Nebraska natale.

Per Morris la fotografia non è semplice illustrazione dei suoi scritti, ma restituisce ciò che le parole non riescono a catturare. In «The Home Place» (1947), le immagini di luoghi e oggetti restituiti nella loro nudità sono di grande poesia. Gli scatti di Morris sono «di una semplicità disarmante, pur conservando un carattere enigmatico», scrive la Fondation Henri Cartier-Bresson. Nelle stesse date, nella nuova sede del Marais, la Fondazione propone un nuovo allestimento di scatti di gioventù di Henri Cartier-Bresson.

Luana De Micco, da Il Giornale dell'Arte numero 398, giugno 2019


Ricerca


GDA novembre 2019

Vernissage novembre 2019

Il Giornale delle Mostre online novembre 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere a Torino 2019

Vedere in Canton Ticino 2019

Vedere in Emilia Romagna 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012