Egitto, scoperte in una necropoli tombe dei sacerdoti del dio Thoth

Il ministro egiziano delle Antichità Khaled El-Anany osserva uno dei vasi canopi ritrovati nella necropoli di El-Garifa
Francesco Tiradritti |

El-Garifa (Egitto). Un team di archeologi egiziani, che lavora sotto l’egida del Segretario Generale del Ministero delle Antichità Mostafa Waziry, ha scoperto una necropoli nella località di El-Garifa, sei chilometri a nord di Tuna el-Gebel in Medio Egitto. Le sepolture sono databili alla seconda metà del I millennio a.C.

Si tratta di tombe appartenenti alle famiglie di sacerdoti del dio Thoth, il cui centro di culto più importante era situato nella vicina Ermopoli. Il sepolcro più antico appartiene alla famiglia del Sommo sacerdote Horsiesi. Vi erano sepolti almeno tredici individui. Tra i ritrovamenti più importanti vi è il gruppo di vasi canopi del Sommo sacerdote Djehutyirdis.

Sarcofagi in pietra di varie dimensioni sono stati ritrovati in una seconda tomba di famigli. Il ministro delle Antichità Khaled El-Anany ha dichiarato che occorreranno cinque anni per completare l’esplorazione della
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Francesco Tiradritti