Duetto a Hyde Park

Fino al 12 febbraio le Serpentine Galleries ospitano una doppia personale nel cuore di Hyde Park

Federico Florian |  | Londra

Nella vecchia sede della Serpentine è in corso «Edge of Tomorrow», dell’artista newyorkese Lucy Raven, classe 1977. Affascinata dallo spazio ai margini della produzione delle immagini, l’artista-film maker, nei suoi lavori, rivela quello che accade dietro la cinepresa o tra i fotogrammi di un film. In occasione della mostra londinese la Raven ha concepito un’installazione site specific: un ambiente cinematico in cui scorrono le immagini di «Curtain» (2014), un film composto da inquadrature stereoscopiche viste attraverso occhiali 3D. L’installazione, collocata nel cuore della galleria, incorpora altre opere della Raven, oltre a una serie di oggetti a esse relazionati: i fasci di luce di «Casters» (2013) si accompagnano alle proiezioni dei monoscopi del film in 35mm «RP31» (2012).

In concomitanza con la mostra, la galleria si trasforma in un cinema il martedì sera: l’artista ha
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Federico Florian