Due sorelle che non vogliono restare zitelle

Franco Fanelli |  | Italia

È difficile dire chi dei due avrà il compito più difficile: se Angela Vettese, alla guida di ArteFiera a Bologna, o Mauro Stefanini, neopresidente dell’Associazione Nazionale Gallerie d’arte moderna e contemporanea. Quest’ultima storicamente si identifica con la rassegna bolognese, in virtù di un comune ecumenismo espressivo, esteso dal ’900 storicizzato all’attualità. Ma l’Associazione, in questi anni, ha perso molti aderenti e soprattutto non attrae le gallerie impegnate nell’arte più attuale; per cui la «c» finale dell’acronimo Angamc ha sempre meno senso, e non bastano nomi come Giò Marconi (vicepresidente),  Raffaella Cortese e pochi altri per bilanciare lo squilibrio. Qualche fuoriuscito, del resto, motiva le sue dimissioni col fatto che  l’attività dell’Associazione sia sbilanciata verso gli interessi dei «modernisti». Nel frattempo, anche ArteFiera è cambiata: nel tentativo di parare i colpi della
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Franco Fanelli