Coop: spina dorsale del sistema musei

Intervista a Giovanna Barni, nuovo presidente nazionale di CulTurMedia

Giovanna Barni
Federico Castelli Gattinara |  | Genova

CulTurMedia è il settore di Legacoop che riunisce circa 30mila soci, con quasi 23mila occupati e circa 900 milioni di fatturato. «Le cooperative danno un contributo a un nuovo sviluppo sostenibile per il Paese, per la sua democrazia, per il pluralismo dell’informazione», spiega Giovanna Barni, leader di CoopCulture.

Il 7-8 febbraio a Genova si è tenuto il primo congresso nazionale di CulTurMedia, il settore di Legacoop che abbraccia cultura, turismo e comunicazione nato a gennaio 2017 e guidato finora da Roberto Calari. Una realtà importante che riunisce circa 30mila soci, con quasi 23mila occupati, circa 900 milioni di fatturato nel 2017 e tassi di crescita del 14% dal 2014. A Genova è stato scelto anche il nuovo presidente, Giovanna Barni, presidente di CoopCulture e già vicepresidente di CulTurMedia. «Mi aspetta un grande lavoro, ci racconta, che naturalmente non potrò fare da sola. Riusciremo
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Federico Castelli Gattinara