Con Pascali la Puglia a Venezia

Una grande mostra, tanti incontri e un corpus inedito di 160 fotografie originali della Fondazione di Polignano

«Ricostruzione della balena», 1966, di Pino Pascali
Mariella Rossi |  | Venezia

C’è un po’ di Puglia anche a Venezia. La mostra «Pino Pascali - Dall’Immagine alla Forma», allestita nel Palazzo Cavanis della città lagunare fino al 24 novembre, evento collaterale della 58. Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia, è un importante tributo a uno dei più noti protagonisti della Pop Art italiana, nato a Bari nel 1935 da genitori originari di Polignano a Mare e diplomatosi all’Accademia di Belle Arti di Roma, dove frequentò le lezioni di Toti Scialoja e dove si spense prematuramente nel 1968 ad appena 32 anni in seguito a un incidente in moto, che insieme all’arte era la sua grande passione.

Data l’ampiezza del programma che accompagna la mostra veneziana, con un’estesa carrellata delle istituzioni regionali di arte e cultura, Palazzo Cavanis può essere considerato il Padiglione della Puglia a Venezia. Nel suo insieme il percorso espositivo
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Mariella Rossi
Altri articoli in MOSTRE