Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Coinvolte anche Piacenza e Reggio

Aprono il Museo dell'Emigrazione e l'ex Enel, e si terranno una serie di mostre

L'esterno di Palazzo Farnese a Piacenza

Piacenza e Reggio Emilia. Anche i territori confinanti con Parma partecipano con un cartellone di decine di eventi, incontri, presentazioni agli oltre 500 appuntamenti ufficiali previsti da «Parma2020». A Piacenza da segnalare l’apertura del Mes-Museo dell’Emigrazione Scalabrini, allestito all’interno della Casa madre dei Missionari Scalabriniani. Promosso dal Centro Missionari di San Carlo-Scalabriniani, con il contributo della Fondazione di Piacenza e Vigevano, presenta un percorso interattivo e multisensoriale ideato dall’architetto Manuel Ferrari e da Twin Studio: illustra il tema delle migrazioni evidenziando l’opera di Giovanni Battista Scalabrini (1839-1905), vescovo di Piacenza tra il 1876 e il 1905.

Altra nuova apertura è quella dell’ex Enel, di proprietà della Fondazione di Piacenza e Vigevano, che diventa XNL Piacenza Contemporanea, un centro d’arte che si inaugura il primo febbraio con «La rivoluzione siamo noi. Collezionismo italiano contemporaneo» (fino al 24 maggio, a cura di Alberto Fiz), con 150 opere di Andy Warhol, Dan Flavin, Piero Manzoni, Maurizio Cattelan, Marina Abramovic, Bill Viola e Tomás Saraceno.

Il percorso espositivo prosegue alla Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi, dove a breve dovrebbe anche esordire il Klimt ritrovato, con lavori di Ettore Spalletti, Wolfgang Laib, Fabio Mauri, Gregor Schneider. Anche i Musei Civici di Palazzo Farnese si presentano con un look rinnovato: due sezioni dedicate alla ceramica e alla storia romana. Quest’ultima esordirà a marzo con oltre 500 reperti che illustreranno la storia di Piacenza dalla sua fondazione nel 218 a.C.

A maggio nel Complesso monastico di San Sisto si racconterà la genesi della celebre Madonna Sistina di Raffaello della Gemäldegalerie di Dresda, creata per Piacenza. Altre mostre saranno in autunno dedicate a Gianfranco Ferré, alle statue equestri in bronzo di Alessandro e Ranuccio I Farnese in piazza dei Cavalli e alla «Natura morta tra XVII e XVIII secolo» (Palazzo Farnese, 3 ottobre-16 gennaio ’21).

Corposo anche il programma espositivo di Reggio Emilia con rassegne dedicate ai giovani designer e fotografi (Spazio Gerra e Chiostri di San Domenico), all’architettura del Novecento (ai Chiostri di San Domenico, fino a luglio), a «Zavattini oltre i confini. Un protagonista della cultura internazionale» (Palazzo da Mosto, fino al primo marzo).

Stefano Luppi, da Il Giornale dell'Arte numero 404, gennaio 2020



GDA410 SETTEMBRE 2020

GDA410 Vernisage

GDA410 GDEconomia

GDA410 GDMostre

GDA410 Vedere a Milano

GDA410 Vedere a Venezia

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012