Calpestate Guernica

Federico Florian |  | Sydney

Lo prevede una delle opere esposte alla Biennale: 73 artisti sul tema del futuro

Un certo sapore futuristico pare caratterizzare la Biennale d’arte contemporanea di Sydney del 2016, aperta dal 18 marzo al 5 giugno, il cui titolo, una citazione dall’autore di fantascienza William Gibson, recita: «The future is already here» (Il futuro è già qui). Come dichiara il direttore artistico Stephanie Rosenthal, capo curatore della Hayward Gallery di Londra, «una delle idee chiave di questa Biennale è come la distinzione tra realtà fisica e virtuale sia diventata sempre più elusiva».

Riunendo i lavori di 73 artisti (molti dei quali provenienti da Paesi della regione pacifico-asiatica, come Taiwan, Giappone, Singapore e Corea del Sud), la rassegna è distribuita in sei sedi principali, definite «ambasciate del pensiero» (Cockatoo Island, Art Gallery of New South Wales, Artspace, Museum of Contemporary
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Federico Florian