Brindare a Dioniso

Mariella Rossi |  | Vicenza

Nelle Gallerie d’Italia-Palazzo Leoni Montanari si può ammirare il percorso con opere della collezione permanente intitolato «Dioniso, mito, rito e teatro», terzo appuntamento di «Il Tempo dell’Antico. Ceramiche attiche e magnogreche dalla collezione Intesa Sanpaolo».

Curato dall’archeologa Federica Giacobello, il percorso analizza i vari aspetti della multiforme identità di Dioniso e del culto a esso collegato, attraverso immagini di cortei con satiri, simposi e cerimonie iniziatiche raffigurate su una ventina di vasi a figure rosse decorati nella Grecia d’Occidente tra il VI e il III secolo a.C.

Oltre alla sfera religiosa, tali manufatti documentano la cultura e le abitudini del tempo. A testimoniare il legame tra la divinità e il teatro, per esempio, è un cratere attico del pittore di Pronomos, conservato nel Museo Archeologico Nazionale di Napoli e rinvenuto a Ruvo di Puglia come le ceramiche della
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Mariella Rossi