Bauhaus: ritorno a Weimar

Riapre al pubblico la Haus am Horn, casa prototipo di Georg Muche

La Haus am Horn a Weimar
Catherine Hickley |  | Weimar

La città tedesca di Weimer è Patrimonio dell’Umanità Unesco per il suo passato classico, rappresentato da edifici come la casa di Goethe. Ora il suo ruolo, spesso sottovalutato, nel XX secolo come città natale del Bauhaus e della Repubblica di Weimar, è protagonista di una serie di nuovi musei.

Apre il 6 aprile il Bauhaus Museum, per celebrare il centenario della scuola fondata da Walter Gropius proprio a Weimar nel 1919. Ospiterà 13mila pezzi, compresi mobili di Mies van der Rohe e Marcel Breuer.

La Haus am Horn, casa prototipo di Georg Muche realizzata per la prima mostra del Bauhaus nel 1923, riaprirà al pubblico il 18 maggio, seguita a fine anno dalla Casa della Repubblica di Weimar. Negli anni della Germania Est il Bauhaus è scomparso dal patrimonio visibile della città. Nel 1995 gli è stato dedicato un museo provvisorio nell’ex Kunsthalle, piccolo e inadeguato.

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Catherine Hickley
Altri articoli in MUSEI