Ruth Patir

Foto Goni Riskin

Image

Ruth Patir

Foto Goni Riskin

BIENNALE ARTE 2024 | Il Padiglione d’Israele rimane chiuso

L'artista Ruth Patir afferma che lei e i curatori non apriranno la mostra finché Israele e Hamas non raggiungeranno «un accordo per il cessate il fuoco e il rilascio degli ostaggi»
 

Il Padiglione israeliano alla Biennale di Venezia, la cui apertura in anteprima per i media era prevista per oggi, resterà chiuso al pubblico, fino a quando non sarà raggiunto un accordo per il cessate il fuoco e la liberazione degli ostaggi nella guerra tra Israele e Hamas. A dirlo è Ruth Patir l'artista selezionata per rappresentare il Paese: «Odio farlo, ha dichiarato l’artista al “New York Times”, ma penso che sia importante». Patir non avrebbe informato il Governo israeliano della sua decisione.

I visitatori che si si aspettavano di accedere al Padiglione durante l'anteprima di oggi (16 aprile) hanno invece incontrato dei soldati italiani a guardia dell'ingresso. Una nota affissa alla finestra del padiglione informa: «L'artista e i curatori del Padiglione israeliano apriranno la mostra quando sarà raggiunto un accordo per il cessate il fuoco e il rilascio degli ostaggi». Il progetto di Patir, intitolato «(M)otherland,» è incentrato sulla maternità contemporanea; le curatrici del Padiglione sono Mira Lapidot e Tamar Margalit.

Esattamente un mese dopo che il comitato di selezione aveva scelto Patir per il padiglione israeliano, il 7 ottobre 2023 Hamas compiva e sue atrocità in Israele, uccidendo 1.200 persone e prendendone 240 in ostaggio. Secondo il ministero della Sanità gestito da Hamas, a Gaza sono state uccise oltre 33mila  persone.

All'inizio di quest'anno migliaia di artisti e operatori culturali hanno firmato una lettera aperta per chiedere l'esclusione di Israele dalla più prestigiosa esposizione d'arte del mondo. In quell'occasione un portavoce della Biennale aveva dichiarato: «Per quanto riguarda la partecipazione all'Esposizione Internazionale d'Arte dei Paesi rappresentati nei padiglioni dei Giardini, dell'Arsenale e della città di Venezia, La Biennale di Venezia desidera precisare che tutti i Paesi riconosciuti dalla Repubblica Italiana possono autonomamente richiedere di partecipare ufficialmente. [...] Di conseguenza, La Biennale non potrà prendere in considerazione alcuna petizione o appello per escludere la partecipazione di Israele o dell'Iran alla prossima 60. Esposizione Internazionale d'Arte».
 

Militari italiana di guardia davanti al Padiglione di Israele a Venezia. Foto The Art Newspaper

Gareth Harris, 16 aprile 2024 | © Riproduzione riservata

Altri articoli dell'autore

Abbiamo parlato con storici della cultura, ex ministri e direttori di musei dei cambiamenti che sperano di vedere per il settore culturale e, soprattutto, di chi voteranno

Dal 2021 un successo spettacolare, ma ora finisce il finanziamento iniziale. E si cercano locazioni per hotel e uffici e nuovi turisti

L’artista concettuale Abdullah Al Saadi presenta una serie di opere che documentano i suoi viaggi in bicicletta nella natura selvaggia della Penisola araba

Il Governo britannico ha annunciato di voler semplificare l’importazione di opere d’arte e di antiquariato per stimolare il mercato interno dell’arte

BIENNALE ARTE 2024 | Il Padiglione d’Israele rimane chiuso | Gareth Harris

BIENNALE ARTE 2024 | Il Padiglione d’Israele rimane chiuso | Gareth Harris