Image

La copertina del volume

Image

La copertina del volume

Il biografo fantasioso

Luca Scarlini

Leggi i suoi articoli

Ogni città italiana, secondo l’aureo modello vasariano, si è dotata tra Seicento e Settecento, di una civica storia della propria arte, tra La carta del navegar pitoresco di Marco Boschini e la Felsina Pittrice di Carlo Cesare Malvasia, a documentare sviluppi, esiti e glorie di Venezia e Bologna. Napoli giunse in questo panorama di volumi destinati a fare testo nei secoli a venire con un’opera, firmata da Bernardo De Dominici (Napoli, 1683-1759) artista e scrittore in tre gran volumi editi tra il 1742 e il 1745. Certo non la filologia guidò l’autore, ma anzi il gusto per l’aneddoto, per il retroscena, in cui sembra di cogliere una pratica narrativa esercitata come guida di ospiti illustri.
Il libro giunge quando il Barocco partenopeo ha fatto il giro del mondo e i conoscitori si contendono le opere di Luca Giordano e di Francesco Solimena.
Andrea Zezza racconta con brio, come in quella pubblicazione l’uso delle fonti sia spesso disinvolto all’estremo, laddove trionfa l’uso di manoscritti misteriosi, di cui molti dubitano, mettendo direttamente in discussione la loro esistenza. De Dominici aveva lavorato alle sue vite per molti anni, e la loro pubblicazione aveva quasi coinciso con la scomparsa del suo personale eroe: il Solimena. L’entusiasmo per il riconoscimento di una grande tradizione, era andata di pari passo con attacchi furibondi già nel 1773, per la penna velenosa di Onofrio Giannone. Da allora, come ben racconta Zezza, il libro è diventato una pietra di paragone degli studi artistici, tra anatemi positivisti e ritorni a questa ricerca complessa, in cui notizie preziose e voli pindarici della fantasia si fondono.

Bernardo De Dominici e le vite degli artisti napoletani Geniale imbroglione o conoscitore rigoroso?, di Andrea Zezza, 112 pp., Officina Libraria, Milano 2017,  € 16,00

La copertina del volume

Luca Scarlini, 05 dicembre 2017 | © Riproduzione riservata

Altri articoli dell'autore

A partire da cammei autobiografici e racconti degli artisti effigiati, un libro con le storie di una serie di copertine celebri della storia del rock

Pubblichiamo in anteprima una brano dell’autobiografia di Luca Scarlini, in uscita per Bompiani

Il biografo fantasioso | Luca Scarlini

Il biografo fantasioso | Luca Scarlini